Creare fiducia

Lodare il bambino per i risultati positivi, è la base per creare fiducia nelle sue possibilità.

Non limitiamoci a dire "bravo", ma sottolineiamo il perchè del complimento. Mostreremo anche a lui che ha fatto progressi.

Faccio IO!

I bambini sono capaci di fare molte più cose che richiedono attenzione di quante pensiamo noi. Non possiamo pensare di scoraggiare un’azione e poi di punto in bianco richiederla ed infastidirci davanti ad un’esitazione.

Dobbiamo sempre sostenere l’iniziativa dei bambini, magari, tamponando con piccoli stratagemmi gli eventuali danni che potrebbero accadere.

 Le tabelle di sviluppo

Siamo noi adulti i primi a non accettare di essere inquadrati in tabelle che ci dicono se andiamo “bene o male”, sostenendo che ciò che siamo dipende da nostre caratteristiche individuali.

Lo stesso vale per i bambini: la comparsa delle abilità linguistiche, motorie ed intellettive NON è lineare, dipende dalla predisposizione e dalle caratteristiche di ognuno, e dagli stimoli ricevuti.

 Aiutiamoli a pensare

Spesso i bambini di ogni età ci propongono più volte la stessa domanda. Se siamo sicuri di essere stati ascoltati, proviamo ad invitarli al ragionamento: “Secondo te perché? Prova a pensarci”. Proviamo quindi a seguire insieme il ragionamento che porta alla risposta.

Un’informazione ragionata piuttosto che preconfezionata sarà anche più semplice da recuperare in memoria.

Siamo noi l’esempio

Non possiamo pretendere che bambini e ragazzi chiedano e rispondano con cortesia se non siamo noi i primi a farlo.

Comunemente riproponiamo ciò che apprendiamo dall’ambiente nel quale siamo immersi.

È infatti l’imitazione il primo modo che ha l’uomo di imparare a fare le cose. Tutte.

Il tempo per sé

Anche i bambini, come gli adulti, dal primo giorno di scuola dell’infanzia vivono per molte ore della giornata immersi in un ambiente sociale, frenetico, regolato da regole di comportamento. Al suo rientro a casa avrà allora bisogno di noi, ma soprattutto di tempo privato, per stare con se stesso e ritrovarsi. Poi sarà disposto a condividere la sua giornata con noi!