(parte del processo di regolazione affettiva).

Capacità di contenere le emozioni del bambino e rispettarle empaticamente. Entrare in risonanza emotiva con l’altro, riconoscendogli quanto sta vivendo, accettando i suoi sentimenti e passando l’informazione che sono sopportabili, si può “sopravvivere” ad essi. Il contenimento è sia fisico, sia psicologico, in entrambe i casi è un “abbraccio” che protegge dal mondo esterno, pone una spaccatura tra i due mondi e permette di ritrovare uno stato positivo.