Spesso le parole d'uso comune vengono utilizzate con diverso significto a seconda di ciò che indicano per chi le esprime. Si può parlare anche di termini polissemici. La cosa importante è capire il significato che la persona con la quale ci stiamo relazionando o con la quale stiamo lavorando da a quella parola.

Le stesse "ansia", "gioia", "tristezza" possono provocare in me un certo sentire, diverso da quello dell'altro. Fondamentale è l'accordo sui termini quando si lavora in team, per tutti anche solo "l'aver cura dell'altro" deve avere lo stesso tipo di sfumatore, per potersi muovere sul medesimo sentiero.